I musulmani in Malesia sono apparentemente preoccupati per il rispetto della Sharia da parte dei bitcoin, ma ora il presidente del consiglio consultivo della Sharia della Malesia è venuto a dire non solo che i cryptos sono conformi alla sharia, ma anche che offrono molte opportunità.

„Questo nuovo sviluppo può aprire così tante aree interessanti in Malesia, in cui i crypto possono essere considerati come beni di investimento dove le persone possono acquistare e tenere per il trading“, ha detto il presidente del Consiglio consultivo della Shariah Advisory Council della Securities Commission of Malaysia (SC) Datuk Dr Daud Bakar.

Solo il 2% dei malesiani ha una qualche conoscenza dei crypto con Bakar che dice di aver bisogno di tempo per capire:

„È una questione della nostra capacità di rendere facile la comprensione delle persone, perché al momento è una cosa nuova e la gente tende a pensare che sia un enigma e una questione di percezione“, ha detto durante la SCxSC Fintech Conference 2020 tenutasi oggi a Kuala Lumpur.

Il Paese, un po‘ piccolo, con 30 milioni di abitanti, è abbastanza ricco con un PIL di 360 miliardi di dollari e in crescita.

Hanno concesso in licenza tre borse: Luno Malaysia, Sinegy Technologies e Tokenize Malaysia, ma solo bitcoin, eth e xrp possono essere scambiati lì.

Bakar ha sollevato la possibilità che i cryptos siano utilizzati per finanziare nuove iniziative o progetti, affermando che „il potenziale di questa valuta è grande, in quanto si tratta di un’economia digitale in crescita nel mondo“.

„Questo ha anche aperto l’opportunità di sfruttare i criptos come merce o come investimento in una società“, ha detto Bakar.

Che i cryptos siano conformi alla sharia è stato stabilito nel 2018 dall’Indonesia, con il bitcoin in particolare considerato da molti il denaro più conforme alla sharia che sia mai esistito.

Anche le moschee accettano il Bitcoin Storm per le donazioni, ed è stato lanciato un servizio globale di zakat, la zakat è l’equivalente della decima.

Sembra però che solo ora il bitcoin si stia muovendo verso il mainstream in Malesia, con le autorità di regolamentazione che sembrano desiderose di promuovere quella che molti vedono come tecnologia avanzata.

„Stiamo lottando per l’ultimo miglio, che è la capacità della moneta digitale di rendere il tutto più efficiente“, ha detto Baku.